Donna Moderna

Le 10 migliori ricette di “Zippulas sarde

  • Zippulas di patate

    Zippulas di patate

    Per un dolce carnevalesco ecco la ricetta tradizionale sarda delle Zippulas di patate!Zippulas di patate Fai dorare le zippulas su entrambi i lati e scolale su carta assorbente da cucina. Zippulas di patateLe Zippulas di patate sono delle piccole ciambelline fritte e passate nello zucchero originarie della tradizione culinaria sarda che non mancano mai durante le feste di Carnevale.
  • Sarde fritte

    Sarde fritte

    Se state cercando la ricetta per fare delle sarde fritte asciutte e impeccabili, vi consigliamo di seguire i nostri suggerimenti. Provatele!Per fare le sarde fritte togliete la testa alle sarde, apritele dalla parte del ventre e togliete la spina centrale, evitando che queste si rompano a metà. Unite le sarde alla marinata e lasciatevele per un'ora. A questo punto, riprendete le sarde dalla marinata, passatele nella farina, poi nell'uovo sbattuto ed infine nel pangrattato. Nel frattempo, fate scaldare abbondante olio per frittura e friggetevi le sarde panante. Servite le sarde fritte immediatamente.
  • Sarde ripiene

    Sarde ripiene

    Ecco un'idea sfiziosa per cucinare le sarde senza lische: un sandwich di pesce ripieno di profumato e gustoso pesto al basilico.Per cominciare dovrete pulire le sarde. Eliminate le teste 1 e le interiora 2 delle sarde, quindi apritele a libro ed estraete la lisca centrale 3. Passate i"sandwich di sarde" nell’uovo sbattuto 7 e successivamente nel pangrattato 8, poi friggeteli in olio caldo ma non bollente 9 facendoli dorare su entrambi i lati. Una volta dorati, ponete le sarde fritte a sgocciolare su della carta assorbente da cucina, salate e poi servitele ancora calde.
  • Sarde fritte

    Sarde fritte

    Sarde fritteQuando avete voglia di preparare le sarde fritte per prima cosa, pulite bene le sarde. Una volta che l'olio è arrivato a temperatura, prendete le sarde con l'aiuto di una pinza e, una ad una passatele da prima nella farina poi, nell'uovo sbattuto.
  • Sarde in saor ovvero sarde marinate

    Sarde in saor ovvero sarde marinate

    Condimento tipico di Venezia, il"saor" è una sorta di carpione adatto alla marinatura del pesce fritto: prova la ricetta tradizionale delle sarde in saor. Pulisci i pesci: squama le sarde ed elimina le pinne e le interiora. Prosegui così, alternando sarde e cipolle, fino a esaurire gli ingredienti. Alla fine aggiungi tutto il vino e l'aceto rimasti, in modo che le sarde siano ben bagnate. Servi le sarde in saor a temperatura ambiente come antipasto o secondo di mare.Il saor è un condimento tipico della cucina veneziana. Ma puoi insaporirci anche le l'arrosto freddo di lonza o il radicchio stufato!Le sarde in saor si conservano in frigorifero per 4-5 giorni.
  • Sarde fritte

    Sarde fritte

    Pulisci le sarde. Metti 4-5 cucchiai di farina in un piatto e infarina leggermente le sarde, scuotendole delicatamente, per eliminare l'eccesso. Sbatti le uova in un piatto, immergici le sarde, sgocciolale e passale nel pangrattato e nel formaggio grattugiato disposti in un largo piatto o in un vassoio, pressandole, per compattarle.
  • Sarde siciliane

    Sarde siciliane

    Unite quindi i pomodori ben sgocciolati e tritati salate e fate cuocere il sugo, a fuoco basso e coperto, per 15 minuti.Intanto pulite le sarde:eliminate le teste, poi aprite i pesci a libro e togliete la lisca centrale e le altre spine. Fate scaldare un bicchiere di olio nellapadella dei fritti e adagiatevi 3 o 4 sarde per volta, facendole dorare da entrambe le parti e salandole a fine cottura. Unite al sugo anche il vino e il prezzemololavato e tritato Quindi versatelo soprale sarde che nel frattempo avrete disposto in un piatto d a portata r i s c a l d a t o.Guarnite il piatto con rondelle di limone e servite subito,ben ...
  • Sarde al forno

    Sarde al forno

    Le sarde al forno sono un secondo piatto velocissimo da preparare, che racchiude tutta la bontà del pesce fresco, condito con pangrattato e pinoli.Per preparare le sarde al forno iniziate a pulire il pesce: sotto l'acqua corrente eliminate la testa 1 e sempre con le mani allargando delicatamente l'apertura tra la testa e il ventre eliminate le interiora 2. Poi aprendo le sarde a libro riuscirete ad estrarre anche la lisca centrale 3, tirando delicatamente verso la coda. Una volta pulite tutte le sarde 4 occupatevi di preparare la panatura: versate in una ciotola il pangrattato, il formaggio grattugiato 5 e lo spicchio d'aglio schiacciato 6. Disponete le sarde orizzontalmente senza sovrapporle tra loro 13, ...
  • Pasta con le sarde

    Pasta con le sarde

    Un primo piatto gustoso a base di pesce originario dalla tradizione siciliana: la pasta con le sarde è economica, saporita e ricca di omega 3 e, oltre al pesce azzurro, viene realizzata con l'aggiunta di prodotti originari del territorio come finocchietto selvatico, uvetta, pinoli, acciughe e mandorle tostate. Come preparare la pasta con le sarde Pulite 400 gr di sarde fresche e cuocetele. A questo punto, unite le sarde, tenendone da parte qualcuna intera, e continuate a cuocere per 10 minuti circa, mescolando spesso. Versate circa 2/3 del sugo con le sarde in una pirofila. Scolate e versate la pasta nella pirofila con il sugo di sarde, mescolate e distribuite sopra la pasta tutto il ...
  • Sarde a beccafico

    Sarde a beccafico

    Le sarde a beccafico sono un gustoso secondo piatto di origine siciliana; una pietanza particolarmente saporita e ghiotta, sicuramente da provare.Per preparare le sarde a beccafico come prima assicuratevi che le vostre sarde siano già pulite, altrimenti potete seguire la nostra scheda come pulire le alici; il procedimento sarà lo stesso. Ungete poi una pirofila 20x20 11 e passate a farcire le sarde. Disponete man mano le sarde all'interno della teglia, in maniera ordinata, in modo che stiano vicine tra loro 14. Emulsionate sbattendo rapidamente con una forchetta, poi spargete sulle sarde utilizzando un cucchiaio 20.
  • Scopri anche