Donna Moderna

Le 10 migliori ricette di “Zeppole fritte

  • Zeppole fritte

    Zeppole fritte

    Zeppole fritte Le zeppole fritte sono un dolce tipico e si possono però preparare in qualsiasi momento dell'anno. L'impasto semplice e la preparazione rapida rendono le zeppole una merenda golosa e speciale per grandi e piccini Come preparare le zeppole fritte Quando le zeppole saranno ben dorate, scolatele con un mestolo forato e fate asciugare su carta assorbente.
  • Zeppole

    Zeppole

    Nel frattempo mettere sul fuoco una pentola con olio abbondante, quando l'olio risulta ben caldo immergere varie zeppole e farle cuocere fino a quando vengono a galla, scolarle, metterle su carta assorbente, quando sono fredde cospargere con zucchero a velo oppure cospargere con miele sciolto con la buccia grattugiata di una arancia.
  • Zeppole di San Giuseppe

    Zeppole di San Giuseppe

    Le zeppole di San Giuseppe sono i dolcetti fritti o al forno che vengono preparati in occasione della festa del papà in ogni regione italiana. Non esiste una ricetta originale, quelle più classiche sono le zeppole napoletane, solitamente preparate a Carnevale ma presenti in molte pasticcerie partenopee tutto l’anno! Sono zeppole di San Geiusppe, fritte, buonissime! Le zeppole di San Giuseppe di Sale&Pepe sono un’esperienza da provare! Come preparare le zeppole di San Giuseppe Taglia le zeppole trasversalmente e farciscile con un po' di crema pasticcera; guarnisci al centro con la panna e una ciliegina, infine spolverizza con zucchero a velo. Prima di friggere le zeppole verifica che l'olio di frittura sia ben caldo. Quindi ...
  • Le zeppole

    Le zeppole

    Le zeppole sono una ricetta davvero ottima da realizzare quando si vuol provare a fare un dolce classico partenopeo. Con un cono iniziare a formare le zeppole su un foglio di carta da forno, posto su una teglia. Le zeppole devono assumere un color nocciola.
  • Zeppole di S. Giuseppe

    Zeppole di S. Giuseppe

    Potete preparare le zeppole anche fritte: formate le ciambelle sopra dei quadrati di carta forno leggermente unta quindi fatele scivolare nell'olio tiepido e fate friggere fino a quando cominciano a gonfiare.
  • Zeppole 'e pasta crisciuta

    Zeppole 'e pasta crisciuta

    Preparazione delle zeppole 'e pasta crisciuta Scalda 1/2 dl di acqua, mettilo in una tazza e scioglici il lievito e lo zucchero per le zeppole. Lavora il composto delle zeppole 'e pasta crisciuta, poi aggiungi ancora 3 dl di acqua tiepida di modo che la pasta resti molle. Cottura delle zeppole 'e pasta crisciuta Trascorso questo tempo mescola ancora l’impasto, poi scalda dell’abbondante olio bollente e buttaci la pasta delle zeppole a cucchiaiate.
  • Le zeppole al forno

    Le zeppole al forno

    Per le zeppole: preriscaldate il forno a 250°C. Formate con l'aiuto della sacca da pasticcere con bocchetta liscia larga le zeppole nella placca da forno rivestita di carta forno, le zeppole devono essere ben distanziate perchè crescono molto.
  • Zeppole ai lamponi

    Zeppole ai lamponi

    Per le zeppole: preriscaldate il forno a 180°C. Togliete dal fuoco e.Per le zeppole: preriscaldate il forno a 180°C. Togliete le zeppole dal forno, tagliatele a metà e farcitele con la crema.
  • Zeppole dolci di San Giuseppe

    Zeppole dolci di San Giuseppe

    Le zeppole dolci di San Giuseppe sono il dessert ideale per tutta la famiglia e si possono gustare sia insieme a vini liquorosi e caffè a fine pasto, sia come merenda accompagnate da succo di frutta o latte per i bambini. Molto ricche, le zeppole uniscono il sapore unico delle frittelle alla dolcezza irresistibile della crema pasticcera Come preparare le zeppole dolci di San Giuseppe Tagliate le zeppole in senso trasversale e riempitele con un po' dei 200 ml di crema. Graffe fritte con impasto senza patate
  • Ricetta Zeppole baresi

    Ricetta Zeppole baresi

    Friggete le zeppole, poche alla volta, prima nel grasso semicaldo, poi nell'olio più caldo per terminare la cottura. Disponete le zeppole baresi su un piatto e guarnitele o, semplicemente, con dello zucchero a velo oppure, come vuole la tradizione, prima con la crema pasticciera e poi con la composta di amarene.
  • Scopri anche