Donna Moderna

Le 10 migliori ricette di “Xx secolo

  • Come si pulisce e cucina il radicchio

    Come si pulisce e cucina il radicchio

    Il radicchio selvatico era già noto ai greci e ai romani e veniva per lo più consumato crudo, come insalata per scopi terapeutici tra cui quello di curare l’insonnia, e la sua radice, nel XVII secolo, serviva anche per fare un surrogato del caffé, usato a scopo terapeutico.Per molti secoli il radicchio è stato considerato un’erba amara che cresceva spontanea nei campi, destinata ai villani e utilizzata anche come mangime per gli animali. A partire dalla seconda metà del XVI secolo, grazie all’interesse dei botanici e allo sviluppo delle tecniche di imbiancamento, il radicchio rosso o Chicorium Intybus cominciò a essere coltivato in particolare nel Veneto le cui terre vantano ancora oggi un'alta concentrazione di ...
  • Pulire e cucinare le cime di rapa o friarielli

    Pulire e cucinare le cime di rapa o friarielli

    Sono coltivate soprattutto al sud perché la pianta predilige un clima caldo, ma vengono coltivate anche in USA e Australia dove vi giunse durante l’emigrazione del XX sec.Le cime di rapa molto non sono altro che i racemi non ancora fioriti dell'ortaggio Brassica Campestris, varietà Cymosa, di cui si mangiano, previa cottura, le foglie più tenere e le infiorescenze custodite all’interno dell’ortaggio.Questa verdura non è solo buona, ma anche sana: è un alimento ipocalorico, perfetto per le diete per ogni 100 grammi di cime di rape abbiamo 32 Kcal.
  • Come cucinare il vitello tonnato

    Come cucinare il vitello tonnato

    Scopri conSale&Pepe come preparare il vitello tonnato a regola d'arte!Vitello tonnato: le originiPiatto freddo pesente sulle tavole del secolo scorso con un nome non proprio uguale: non si parlava mai di vitello tonnato bensì di vitel tonné. In origine si pensava avesse origini francesi e invece questa sfiziosa ricetta è nata in Italia, precisamente nel cuneese, all'inizio del Diciottesimo secolo.
  • Pizza fatta in casa: le migliori ricette

    Pizza fatta in casa: le migliori ricette

    Nata a Napoli nel XIX secolo ha ormai tantissime varianti ma un impasto di base preparato sempre con farina, acqua, lievito, olio e sale.
  • Il tatin di carote

    Il tatin di carote

    Rovesciala su di un piatto da portata e completa con del sesamo e del coriandolo fresco.Cosa è la tatin di caroteTipico dolce della tradizione francese, la torta tatin è stata inventata all’inizio del secolo da Carolina e Stephanie Tatin, due albergatrici di Loret-Cher, in Francia: un giorno Stephanie si dimenticò di preparare la torta di mele, corse in cucina, imburrò una teglia, ci mise delle mele a fette e le ricoprì con uno strato di pasta sfoglia.
  • Mousse di salmone affumicato

    Mousse di salmone affumicato

    E’ un vitigno molto antico che ha origini greche e fu importato in Campania già dall’8 secolo a.C.
  • Paccheri al forno con mozzarella e acciughe

    Paccheri al forno con mozzarella e acciughe

    Passa in forno i paccheri con mozzarella e acciughe a 220° per 15 minuti.Curiosità sulla pasta al fornoLa pasta al forno, detta pasta 'mpurnita o 'ncasciata, costituisce uno dei piatti più tipici del meridione e affonda le sue origini in tradizioni antichissime, essenzialmente riconducibili ai sontuosi timballi che gli arabi introdussero in Sicilia durante la loro dominazione risalente al IX secolo.
  • La sangria speziata

    La sangria speziata

    Secondo alcuni, a renderla popolare furono gli inglesi nel XIX secolo.
  • Croque madame e monsieur

    Croque madame e monsieur

    Il suo nome deriva dal verbo mordere e la parola signore; la prima apparizione ufficiale risale al 1910, il monsieur è nato a Parigi all'inizio del secolo scorso in un rinomato café parigino.
  • Palline alle erbe miste

    Palline alle erbe miste

    Nel IX secolo il monaco benedettino Valafrido Strabone descrisse nel suo poema Hortulus le erbe medicinali, all'epoca tanto apprezzate.