Donna Moderna

Le 10 migliori ricette di “Tagliatelle ai carciofi

  • Tagliatelle affumicate ai carciofi

    Tagliatelle affumicate ai carciofi

    Nel frattempo lessare al dente le tagliatelle in abbondante acqua salata. Prendere metà dei carciofi e frullarli insieme alla besciamella e al pesCuocere in padella i cuori di carciofo friggendoli un po' fino quasi a spappolarli, regolare di sale. Nel frattempo lessare al dente le tagliatelle in abbondante acqua salata. Prendere metà dei carciofi e frullarli insieme alla besciamella e al pesto. Una volta cotta la pasta condirla col composto di besciamella e carciofi, aggiungere i carciofi restanti, la scamorza e l'uovo sbattuto, regolare di sale e pepe. Ungere e rivestire di pan grattato 3 o 4 recipienti da soufflé e versarvi all'interno le tagliatelle.
  • Tagliatelle carciofi e mascarpone

    Tagliatelle carciofi e mascarpone

    I carciofi sono protagonisti della tavola di Pasqua, noi ve li proponiamo come condimento per queste tagliatelle con il mascarpone che conferisce cremosità e dolcezza al piatto.Pulite i carciofi ed affettateli a julienne, trasferiteli in una ciotola con dell'acqua acidulata. Non appena l'olio inizia a sfrigolare e l'aglio inizia a prendere un po' di colore, unite i carciofi, che avrete scolato e asciugato bene. Sfumate i carciofi con il vino bianco, alzate la fiamma così da far evaporare velocemente la parte alcolica. Fate saltare i carciofi fino a quando saranno cotti e ben dorati. In una ciotola riunite il mascarpone, metà dei carciofi saltati e un po' di sale, quindi frullate i due ingredienti fino ...
  • Tagliatelle tonno e carciofi

    Tagliatelle tonno e carciofi

    Niente di più saporito di un bel piatto di tagliatelle tonno e carciofi. Semplicissime da fare vi arriveranno in soccorso quando vorrete fare colpo.Per realizzare questa ricetta per prima cosa bisohna pulire i carciofi e tagliarli in 4 parti. Fatto ciò si deve saltare in padella i carciofi con olio e aglio e peperoncino per circa 5 minuti, quindi salare, rimuovere l'aglio, unire il tonno sgocciolato ai carciofi e aromatizzare con scorza di limone grattugiata.
  • Ricetta Tagliatelle ai carciofi e caciocavallo

    Ricetta Tagliatelle ai carciofi e caciocavallo

    Pulisci i carciofi, affettali a spicchi sottili e metteli a bagno in acqua acidula con il succo di limone. Sbuccia e trita grossolanamente gli scalogni, falli rosolare in 4 cucchiai d'olio, aggiungi i carciofi, sala e cuoci la verdura bagnando con poca acqua bollente. Cuoci le tagliatelle al dente, scolale e saltale con i carciofi. Uno dei formati di pasta all'uovo più gustosi da abbinare a carciofi e caciocavallo per un piatto davvero saporito e diverso dal solito.
  • Tagliatelle carciofi e polpa di granchio

    Tagliatelle carciofi e polpa di granchio

    I carciofi, cotti e ridotti in crema, sono la base di questo sugo arricchito dalla polpa di granchio che dona al piatto una nota fresca e saporita.Lavate e mondate i carciofi dalle parti più dure. Nel frattempo affettate finemente i carciofi. Unite i carciofi alla padella e lasciateli rosolare brevemente. Sfumate i carciofi con il vino bianco e lasciatelo evaporare. Lasciate cuocere i carciofi aggiungendo dell'acqua se necessario. Una volta cotti, trasferite i carciofi con tutto il contenuto della padella nel bicchiere del frullatore ad immersione e riducete il tutto in purea. Riportate i carciofi nella padella dove erano stati cotti ed unitevi la polpa di granchio scolata dal liquido di conserva; lasciate insaporire ed ...
  • Tagliatelle nere con seppie e carciofi

    Tagliatelle nere con seppie e carciofi

    Mettete subito sul fuoco una pentola colma d'acqua salata per cuocervi successivamente le tagliatelle al nero di seppia. Nel frattempo pulite e affettate molto sottilmente i carciofi; pulite anche le seppie e tagliatele a striscioline.Mettete subito sul fuoco una pentola colma d'acqua salata per cuocervi successivamente le tagliatelle al nero di seppia. Nel frattempo pulite e affettate molto sottilmente i carciofi; pulite anche le seppie e tagliatele a striscioline. Non appena l'olio inizia a sfrigolare, unite alla casseruola i carciofi affettati finemente. Fate saltare i carciofi nella casseruola per circa 5 minuti, unite quindi le seppie tagliate a striscioline e saltate il tutto per altri 5 minuti. Lessate le tagliatelle nell'acqua bollente già in ebollizione ...
  • Tagliatelle con ragù di agnello e carciofi

    Tagliatelle con ragù di agnello e carciofi

    Con l’impasto delle tagliatelle forma una palla, avvolgila nella carta trasparente per alimenti e mettila a riposare in frigorifero per un’ora. Pulisci i carciofi eliminando gambo, le fogli e le punte più dure, tagliali a metà e togli anche il"fieno", poi mettili in acqua e limone. In una padellina soffriggi lo scalogno in olio, i carciofi a spicchi e cuoci per 10 minuti. Arrotola la pasta e con l'aiuto di un coltello taglia delle tagliatelle dello spessore di 1 cm. Lessa le tagliatelle in abbondante acqua bollente, scolale quando sono ancora al dente e mettile nella casseruola dell’agnello. Servi le tagliatelle al ragù con salsa di carciofi ben calde.
  • Tagliatelle alla Vernaccia con ragù di carciofi

    Tagliatelle alla Vernaccia con ragù di carciofi

    Trita lo scalogno e la coppa; taglia a spicchi sottili i carciofi. Rosola nell'olio lo scalogno con la coppa per 2 minuti, unisci i carciofi, bagna con il brodo e cuoci per 6-8 minuti. Lessa le tagliatelle al dente in acqua salata, condiscile col ragù di carciofi, pepa e completa con un trito di maggiorana e prezzemolo.
  • Ricetta Tagliatelle con triglie e carciofi

    Ricetta Tagliatelle con triglie e carciofi

    Mondate i carciofi, tagliateli a fettine di un cm e metteteli man mano in acqua acidulata con il succo del limone, i carciofi sgocciolati, salate, pepate e cuocete per un paio di minuti. Cuocete la pasta al dente, scolatela e lasciatela insaporire nel tegame con i carciofi.
  • Ricetta Tagliatelle con carciofi e legumi

    Ricetta Tagliatelle con carciofi e legumi

    Preparazione 1 Pulite 2 carciofi, scartate le foglie esterne e la parte più dura dei gambi; tagliateli ametà, eliminate il fieno con la punta di un coltellino e riduceteli a spicchietti, tuffandoli man mano in acqua acidulata con succo di limone perché non anneriscano.
  • Scopri anche