Donna Moderna

Le 10 migliori ricette di “Olio di cocco

  • Olio santo

    Olio santo

    L'olio santo è nient'altro che dell'olio piccante ricavato dalla macerazione dei peperoncini nell'olio. Viene chiamato olio santo perchè in Calabria, terra del peperoncino e di tutti i preparati che prevedono il suo utilizzo, viene usato con sacralità e lo si trova praticamente in tutte le ricette.Prendete dei barattoli di vetro sterilizzati e nel primo andate a sminuzzare i peperoncini secchi, fino a riempire il barattolo per 3/4. A questo punto, aggiungete l'olio extravergine d'oliva fino a coprire i peperoncini. Aiutandovi con un cucchiaino, schiacciate i peperoncini affinchè esca tutta l'aria intrappolata, quindi aggiungete altro olio. L'olio fatto con i peperoncini secchi dovrete lasciarlo riposare per circa una settimana, mentre l'olio fatto con i peperoncini freschi ...
  • Cocco gelato

    Cocco gelato

    Grattugiate una noce di cocco e dividete le altre 2 a metà raccogliendo tutto il latte di cocco, spremendo anche la polpa grattugiata. Fate uno sciroppo con zucchero e acqua fino a riempire una tazza.Grattugiate una noce di cocco e dividete le altre 2 a metà raccogliendo tutto il latte di cocco, spremendo anche la polpa grattugiata. Fate uno sciroppo con zucchero e acqua fino a riempire una tazza, riempite anche una tazza di latte di cocco e una di latte normale. A questo punto versate la crema nelle noci di cocco divise a metà e mettetele a gelare.
  • Ciocco-cocco

    Ciocco-cocco

    Versare il cocco nel cioccolato, mescolando rapidamente con una forchetta.Ecco gli ingredienti: Versare il cocco nel cioccolato, mescolando rapidamente con una forchetta.
  • Latte di cocco

    Latte di cocco

    Tagliate la noce di cocco in 4 parti così da poterla grattugiare più facilmente. Per fare il latte di cocco dovete grattugiare la noce di cocco con un movimento dall'alto verso il basso tenendo la noce con la parte convessa verso l'esterno.Tagliate la noce di cocco in 4 parti così da poterla grattugiare più facilmente. Per fare il latte di cocco dovete grattugiare la noce di cocco con un movimento dall'alto verso il basso tenendo la noce con la parte convessa verso l'esterno. Grattandola in questo modo otterrete una grana fine, per i dolci serve una grana più grossa perciò dovrete grattugiare la noce di cocco con la parte convessa verso l'interno. Dopo aver grattugiato ...
  • Olio aromatico al prezzemolo

    Olio aromatico al prezzemolo

    Un olio aromatico al prezzemolo, la prima impressione è che si tratti di una banalità, in realtà non lo è! Se si volesse guardare questa preparazione in modo superficiale si tratta di un semplice frullato di prezzemolo e olio, ma comee succede per le preparazioni semplici, i trucchetti per ottenere un risultato stupefacente ci sono e sono anche tanti! Seguite, quindi, il video per scoprire come realizzare quest'olio e come utilizzarlo al meglio!Sfogliate il mazzo di prezzemolo conservando le foglie e scartando tutti i gambi. Asciugate bene le foglie di prezzemolo con un canovaccio, quindi trasferitele in una ciotola o in un bicchiere insieme a circa lo stesso volume d'olio extravergine d'oliva. Frullate le foglie ...
  • Pomodori secchi sott'olio

    Pomodori secchi sott'olio

    I pomodori secchi sott’olio sono una conserva diffusa nel Sud Italia, in particolare in Puglia e Calabria: è ideale da gustare come antipasto con fette di pane casereccio tipo pugliese, ma anche per arricchire e insaporire svariate preparazioni a base di carne, verdure e sughi saporiti. I pomodori secchi sott’olio si preparano solitamente alla fine dell’estate e si posso gustare per tutto l’inverno. Come preparare i pomodori secchi sott'olio Schiacciate gli strati e versate tanto olio extravergine di oliva da coprire completamente i pomodori secchi; eliminate eventuali bolle d'aria e, per essere certi che restino sempre sott’olio, mettete tra la conserva e il coperchio, un dischetto di plastica o due stecchi di legno incrociati. Prima ...
  • Peperoni sott’olio

    Peperoni sott’olio

    I peperoni sott'olio fatti in casa sono un'ottima conserva da gustare in autunno e in inverno come antipasto sfizioso o contorno freddo. Come preparare i peperoni sott'olio Schiacciate il primo strato e procedete allo stesso modo per gli altri strati fino ad arrivare a 2 cm dal bordo del vasetto, poi versate olio extravergine di oliva fino a coprire completamente i peperoni, attendete che l’olio si assesti nel barattolo e chiudete ermeticamente con i coperchi. Mettete i vasetti con i peperoni sott'olio in una pentola capiente, disponendo tra l’uno e l’altro dei canovacci e copriteli con acqua fredda. Lasciate raffreddare i barattoli in acqua, poi asciugateli e conservate i peperoni sott’olio in una credenza fresca ...
  • Pomodori secchi sott'olio

    Pomodori secchi sott'olio

    I pomodori secchi sott'olio sono un ingrediente furbissimo da tenere in cucina per utilizzarlo in mille modi ogni qual volta ne abbiate voglia. Con i pomodori secchi sott'olio potrete insaporire i vostri sughi, dare un tocco in più alla farcie o anche per realizzare dei fantastici crostini. A questo punto, coprite i pomodori secchi con l'olio extravergine d'oliva. Prima di chiudere il barattolo assicuratevi che l'aria intrappolata sia fuoriuscita, quindi rabboccate con altro olio fino a ricoprire il tutto. Lasciate riposare i pomodori secchi sott'olio per minimo qualche giorno in modo che si insaporiscano bene; più riposeranno e più risulteranno saporiti.
  • Melanzane sott’olio

    Melanzane sott’olio

    Bastano pochi semplici ingredienti e una mezz'ora di tempo per preparare questa prelibata conserva: le melanzane sott'olio sono ideali come contorno da abbinare ai salumi per dare un tocco di novità al classico antipasto all'italiana. Come preparare le melanzane sott'olio Trascorso il tempo necessario, strizzate le melanzane e asciugatele con della carta assorbente, quindi riponetele in una ciotola insieme a 4-5 rametti di menta, 5-6 foglie di alloro, 4 spicchi d'aglio sbucciati e versate dell'olio extravergine di oliva fino a ricoprire gli ingredienti. Trasferite il composto in 4 vasi di vetro da 2,5 dl, riempiendo bene e premendo sulla superficie per evitare che si formino delle bolle d'aria; coprite i vasi con uno straccio da ...
  • Carciofini sott'olio

    Carciofini sott'olio

    Fare i carciofini sott'olio non è per nulla difficile. Versare tanto olio da riempire i barattoli e metteteli da parte per una decina di minuti. A quel punto, rabboccare i barattoli con altro olio in modo tale che i carciofini rimangano coperti dall'olio.
  • Scopri anche