Donna Moderna

Le 10 migliori ricette di “Galani ricetta

  • Galani

    Galani

    Sopra una spianatoia fate la fontana con la farina setacciata insieme al lievito e unite le uova, il sale e lo zucchero. Aggiungete il burro morbido e la scorza del limone e amalgamate leggermente con la forchetta. Aggiungete il vino e la.Sopra una spianatoia fate la fontana con la farina setacciata insieme al lievito e unite le uova, il sale e lo zucchero. Aggiungete il burro morbido e la scorza del limone e amalgamate leggermente con la forchetta. Aggiungete il vino e la grappa e amalgamare ancora, prima con la forchetta e poi con le mani. Impastare fino ad ottenere una pasta piuttosto dura. Stendete questo impasto in una sfoglia piuttosto sottile aiutandovi con la ...
  • Galani al forno

    Galani al forno

    Prepara i dolci tipici del carnevale veneziano con la facile ricetta di Sale&PepePreparazione dei galani al forno Metti galani, man mano, su placche foderate con carta da forno bagnata e strizzata e cuoci in forno già caldo a 180° per 15 minuti.
  • Crostoli (o Galani) del Veneto

    Crostoli (o Galani) del Veneto

    Si chiamano anche frappe, bugie, cenci e chiacchiere. - Impasta lo zucchero insieme all'uovo, utilizzando le fruste elettriche. Devi ottenere un composto molto gonfio. Intiepidisci il burro e aggiungilo fuso all'impasto di uova e zucchero. Poi, poco per volta e sempre mescolando, unisci anche il latte. Condisci con un pizzico di sale, la vanillina e la grappa. Quindi, piano piano, incorpora alla crema ottenuta 400 g di farina setacciata. - Amalgama bene gli ingredienti fino a ottenere una pasta elastica, sistemala sulla spianatoia infarinata e continua a impastarla per 10 minuti circa. Tira la pasta con il mattarello in tante sfoglie sottili e, aiutandoti con una rotella dentata, ritagliale in tanti rettangoli. Scolali quando saranno ...
  • Galani al forno al profumo di grappa

    Galani al forno al profumo di grappa

    Galani al forno al profumo di grappa: Scopri come preparare questa deliziosa ricetta. Mette i galani, man mano, su placche foderate con carta da forno bagnata e strizzata e cuocete in forno già caldo a 180° per 15 minuti.
  • Galani ripieni

    Preparazione dei galani ripieni Preparate la pentola a bordi alti con un paio di litri di olio per frittura e portatelo alla corretta temperatura poi iniziate a friggere i galani ripieni, dorateli da entrambi i lati, scolateli bene e poggiateli su carta assorbente.
  • galani, bugie, chiacchere

    galani, bugie, chiacchere Carnevale sta per finire, non possiamo non fare i galani, bugie, chiacchere o come volete chiamarle!
  • i galani di venezia

    olio di semi di girasole per friggere Disporre 250 gr. di farina a fontana e mettervi nel centro le uova, lo zucchero, il burro sciolto e raffreddato, il sale, la vanillina, la buccia di limone, la grappa e il bicarbonato. Impastare fino ad ottenere una pasta morbida, aggiungendo, se necessario, altra farina. Far riposare l’impasto, per almeno un’ora, a temperatura ambiente. Stendere la pasta sottilissima e ritagliare, con una rotella tagliapasta, delle losanghe. Fare un taglietto al centro di ogni losanga e friggerle molto velocemente in olio caldo. Far scolare l’unto in eccesso su carta assorbente e cospargere con zucchero a velo.
  • galani con esubero di pasta madre

    galani con esubero di pasta madre Chiamateli come volete: crostoli, chiacchere, bugie o galani con esubero di pasta madre. Croccantissimi, leggeri, gustosissimi sono il mio dolce i carnevale preferito e, visto che mi avanzava un po’ di pasta madre nel frigo, ho fatto un esperimento…da oggi i miei galani saranno questi.
  • galani, frappe, chiacchere o crostoli vegan

    Chiamateli galani, frappe, chiacchere o crostoli vegan, restano sempre uno dei dolci più amati del carnevale.
  • giovedì grasso: fritoe venexiane e galani

    di lievito di birra buccia grattugiata di limone Versare nell’ impastatrice la farina, le uova, il sale e il latte tiepido. Avviare la macchina e farla andare finchè si ottiene un impasto morbido. Aggiungere lo zucchero, il sale la buccia di limone grattugiata, il rum e il lievito di birra sciolto in pochissimo latte tiepido. Far riposare l’impasto per 2-3 ore quindi aggiungere l’uvetta scolata e asciugata, i pinoli e i cedrini. Mescolare bene e friggere a cucchiaiate. Scolare le frittelle su carta da cucina, passarle nello zucchero semolato e servirle tiepide.
  • Scopri anche