Donna Moderna

Le 10 migliori ricette di “Funghi cardoncelli

  • Funghi cardoncelli trifolati

    Funghi cardoncelli trifolati

    Pulire bene e sciacquare più volte i cardoncelli. Aggiungere i funghi e lasciar cuocere il tutto a fuoco molto lento. A metà cottura aggiungere il.Pulire bene e sciacquare più volte i cardoncelli. Aggiungere i funghi e lasciar cuocere il tutto a fuoco molto lento.
  • Patate e funghi cardoncelli al forno

    Patate e funghi cardoncelli al forno

    Le patate e funghi cardoncelli al forno sono un ottimo contorno, perfetto per chi vuole rallegrare la tavola con qualcosa di sfizioso. Provatelo!Per realizzare il contorno di patate e funghi cardoncelli al forno, per prima cosa pulite i funghi e tagliateli a metà. Su di esso mettete le patate e al di sopra versate i funghi. Quando sarà trascorso questo tempo sfornate e servite le patate e funghi cardoncelli al forno.
  • Gratin di funghi cardoncelli e zucchine

    Gratin di funghi cardoncelli e zucchine

    Il gratin di cardoncelli e zucchine è una variante autunnale delle classiche verdure gratinate. Pulite i funghi cardoncelli con molta cura e strofinate la parte inferiore dei cappelli con un pennellino per eliminare eventuali residui di terra tra le lamelle. Versate un filo d'olio in una teglia, cercando di ungerne completamente il fondo; distribuitevi sopra metà del trito preparato, poi fate uno strato con i gambi dei funghi cardoncelli, quindi uno di zucchine tagliate a rondelle, infine uno con le fette ricavate dai cappelli dei funghi. Servite il gratin di cardoncelli e zucchine caldo o tiepido.
  • Le mezzelune ai cardoncelli

    Le mezzelune ai cardoncelli

    Le mezzelune ai cardoncelli sono un piatto di pasta tipico della cucina pugliese, con un aromatico ripieno di funghi. Scopri la ricetta su Sale&Pepe.Preparazione delle mezzelune ai cardoncelli Per il ripieno delle mezzelune ai cardoncelli, pulisci i funghi, scottali brevemente e poi falli saltare in padella con poco olio extravergine di oliva. Mescola i funghi con la farina di patate, il prezzemolo e la ricotta. Ritaglia dei dischi di sfoglia, farciscili con il ripieno e chiudili a mezzaluna.Come gustare le mezzelune ai cardoncelli Le mezzelune ai cardoncelli, in Puglia, sono rintracciabili in particolare nelle località ricche di funghi cardoncelli, come la Murgia, e nel Salento, in cui è stata ideata la loro forma. Il ripieno ...
  • Cardoncelli al pomodoro

    Cardoncelli al pomodoro

    I cardoncelli al pomodoro sono un secondo vegetariano, molto facile da preparare, la cui ricetta tradizionale ha origine in Basilicata. Pulite i funghi cardoncelli, per eliminare le parti terrose, raschiate i gambi, togliendo l'estremità inferiore, poi lavateli prima in acqua calda e poi in acqua fredda. Fateli dorare, unitevi i funghi e fateli saltare inizialmente a fiamma viva, in modo che buttino la loro acqua. Cuocete i cardoncelli per circa 30 minuti, a fuoco moderato, e alla fine profumate con il prezzemolo tritato e una grossa macinata di pepe. Regolate i cardoncelli al pomodoro di sale se occorre e servite i funghi ben caldi.
  • Cardoncelli fritti

    Cardoncelli fritti

    Pulite i funghi, scartate l'estremità dei gambi ed eliminate ogni residuo terroso con un telo umido; tagliate i cardoncelli più grossi a metà nel senso della lunghezza e lasciate interi i rimanenti; mettete il pangrattato in un piatto piano. Nel frattempo, passate i funghi, pochi alla volta, nella pastella e, velocemente, anche nel pangrattato e friggeteli nell'olio ben caldo per pochi secondi o finché diventano dorati da ogni parte. Scolate man mano i funghi con un mestolo forato e passateli sulla carta assorbente per eliminare l'unto in eccesso.
  • I cardoncelli fritti

    I cardoncelli fritti

    Scopri con Sale&Pepe quanto è facile dar vita ad un piatto alternativo con un ingrediente semplice come i cardoncelli. Impara la ricetta.Preparazione e cottura dei cardoncelli fritti Pulisci i cardoncelli: scarta l'estremità dei gambi ed elimina ogni residuo terroso presente con un telo umido. Taglia i funghi più grossi a metà nel senso della lunghezza e lascia interi i rimanenti. Nel frattempo passa i funghi, uno alla volta, prima nella pastella alle uova e successivamente nel pangrattato. Friggi i cardoncelli nell'olio ben caldo fino a farli dorare completamente; scola quelli pronti con un mestolo forato e passali su della carta assorbente per eliminare l'unto in eccesso. Servi i cardoncelli fritti ancora caldi, accompagnandoli a formaggi ...
  • Pappardelle con speck e cardoncelli

    Pappardelle con speck e cardoncelli

    La ricetta facile e veloce per preparare una pasta ai funghi semplice ma sfiziosissima: le pappardelle con speck e cardoncelli. Rosolate nel tegame 400 g di funghi cardoncelli a fettine per 5 minuti, poi unite nuovamente lo speck e sfumate con 1/2 bicchiere di vino bianco secco, lasciatelo evaporare a fuoco vivo per 5 minuti e regolate di sale e di pepe. Lessate 500 g di pappardelle fresche, scolatele, conditele con il sugo di funghi preparato, profumate il tutto con un cucchiaio di prezzemolo tritato e servite.
  • Pasta cardoncelli e pecorino

    Pasta cardoncelli e pecorino

    La pasta cardoncelli e pecorino è un piatto davvero eccezionale ideale per chi ama i sapori decisi e rustici. Dopo un paio di minuti aggiungete quindi i cardoncelli puliti e tagliati a pezzi, regolate di sale e fateli appassire. Versatela nella padella dove ci sono i funghi, mescolate, quindi formate la crema con il pecorino e l'acqua di cottura aiutandovi con un frustino. La pasta cardoncelli e pecorino è pronta per essere servita.
  • Tiella di agnello e cardoncelli

    Tiella di agnello e cardoncelli

    In occasione delle feste punta su un semplice piatto di agnello e cardoncelli per stuzzicare il palato dei tuoi ospiti: leggi la ricettaCome preparare la tiella di agnello e cardoncelli Per preparare la tiella di agnello e cardoncelli, versa 3-4 cucchiai di olio in un tegame di terracotta e disponi sul fondo le fette di agnello salate e pepate. Intanto pulisci i funghi e tagliali a fette spesse. Aggiungi i pomodorini lavati, i funghi e i lampascioni e irrora con il vino.
  • Scopri anche