Donna Moderna

Le 10 migliori ricette di “Esposto

  • Pasticcio Karelian con base di segale e composto di uova e burro

    Pasticcio Karelian con base di segale e composto di uova e burro

    Mettete circa 3 cucchiai di ripieno su ciascun disco e chiudete il disco a metà sopra il ripieno e arricciate le estremità dell’impasto verso il centro per creare un pasticcino di forma ovale lasciando che circa 1cm di crosta ricopra il ripieno e lasciando il centro del ripieno esposto.
  • Torta di sambuco

    Torta di sambuco

    Fiori di Sambuco: è facilmente reperibile a giugno nei boschi da aprile ma giugno - si fa seccare per cierca 15 giorni in luogo asciutto e non esposto al sole - ne va raccolto parecchio perche durante l'essicatura diminuisce notevolmente di quantità.
  • COME FARE LE CILIEGIE SCIROPPATE ricetta della nonna o veloce

    Un davanzale o un luogo della casa ben esposto al sole oppure una pentola ampia Poggiare poi i barattoli su un davanzale o in cortile o comunque in un luogo della casa ben esposto al sole e lasciare lì i barattoli per 40 giorni sia di notte che di giorno.
  • La cottura a bagnomaria sul fornello

    Non deve infatti essere ne’ troppo largo ne’ troppo stretto (altrimenti il recipiente di cottura non è sufficientemente esposto al calore.
  • Focaccia pomodori rossi e rosmarino

    Mi raccomando non mettetela in un posto esposto a correnti d’aria, questo vale per qualunque impasto lievitante.
  • Strudel di mele con pasta frolla

    E’ un dolce tipico della mia regione, il trentino Alto Adige, e non c’è pasticceria che non l’abbia esposto in bella vista, è un dolce molto amato dai turisti insieme alla Sachertorte.
  • Meringhe

    Quando ero piccola, appena entravo in una pasticceria, ero subito attirata dalle meringhe, il dolce più “semplice” che c’era esposto!
  • liquore

    aggiungete poi lo zucchero, la cannella e la grappa e lasciate macerare per circa 3 mesi in un luogo esposto al sole oppure in un luogo tiepido e asciutto.
  • Panini al latte aromatizzati, vari gusti

    Una volta terminato di lavorare l’impasto, formate una palla e adagiatela sul fondo di una ciotola coprendola con della pellicola trasparente e un canovaccio, tenendola in luogo asciutto e non esposto a correnti d’aria per almeno 1 ora e mezza.
  • Risotto agli asparagi di Bassano D.O.P.

    è stato esposto come un’ opera d’ arte, con piatti studiati ad hoc per l’ occasione dal gruppo di ristoratori Bassanesi.