Donna Moderna

Le 10 migliori ricette di “Baccalà fritto

  • Baccalà fritto

    Baccalà fritto

    Preparazione del baccalà fritto Taglia il baccalà a pezzi, lavalo, asciugalo e mettilo a rosolare in padella con il burro. Passa i pezzi di baccalà in questo composto e friggili in padella con abbondante olio caldo. Quando il baccalà fritto è pronto, mettilo ad asciugare su carta da cucina, per eliminare l’eccesso di unto. Servi il tuo baccalà fritto caldissimo, insieme alle patate. Quando prepari il baccalà fritto, tuffa nell’olio caldo pochi pezzi di pesce alla volta: se friggi il baccalà tutto insieme, infatti, la temperatura dell’olio si abbasserebbe troppo e la frittura non sarebbe più ottimale. Se vuoi alleggerire la ricetta del baccalà fritto,
  • Baccalà fritto

    Baccalà fritto

    Il baccalà fritto, è un secondo piatto a base di pesce molto sfizioso, perfetto per moltissime occasioni!Per preparare il baccalà fritto prendete il vostro filetto già dissalato e procedete a levare la pelle. A questo punto, aiutandovi con una pinzetta, estraete le lische 3, per individuarle sarà sufficiente accarezzare con il palmo della mano il filetto di baccalà. A questo punto tagliate il baccalà a fette spesse circa 3-4 cm 4 e dividete a metà quelle più grandi 5. Versate la farina in una ciotola e utilizzatela per infarinare i pezzi di baccalà 6 da entrambe le parti, che poi posizionerete su un vassoio. Terminate di friggere e servite il baccalà fritto ancora fumante per ...
  • Baccalà fritto

    Baccalà fritto

    Tagliare il baccalà a pezzi e mettere a bagno per 3/4 giorni cambiando spesso l’acqua. Preparare la pastella immergervi il baccalà e.Tagliare il baccalà a pezzi e mettere a bagno per 3/4 giorni cambiando spesso l’acqua. Preparare la pastella immergervi il baccalà e friggere.
  • Baccalà fritto in pastella

    Baccalà fritto in pastella

    Pesce nordico fritto in pastella, per un secondo paitto croccante Toglii la pelle al baccalà, elimina eventuali lische residue e taglialo a pezzi piuttosto grossi. Scalda abbondante olio in una padella antiaderente e friggi il baccalà 2-3 minuti per lato. Sgocciolalo, fallo asciugare su carta assorbente e servilo con spicchi di limone.Baccalà fritto in pastellaIl baccalà è un pesce nordico, che viene da regioni soprattutto scandinave, ma anche dal Canada.
  • Baccalà fritto alla napoletana

    Baccalà fritto alla napoletana

    Lavare bene il baccalà e tagliarlo a pezzi. Servire con spicchi di limone e a piacere una spolverata di.Lavare bene il baccalà e tagliarlo a pezzi.
  • Baccalà fritto e poi in carpione

    Baccalà fritto e poi in carpione

    Piatto di pesce a base di baccalà fritto e preparato in carpione Prepara 800 grammi di baccalà. Versa l'intingolo nella pirofila con il baccalà, fai riposare in frigo per 3-4 ore o più e servi a temperatura ambiente.Baccalà fritto e poi in carpioneIl baccalà è un pesce che ha origine nei Mari del Nord Europa e si presta a diverse lavorazioni e preparazioni. In questo caso viene fritto e poi viene fatto in carpione, secondo il metodo tradizionale, con aceto e vino.
  • Baccalà fritto, in salsa agrodolce

    Baccalà fritto, in salsa agrodolce

    Pulite 1 kg di baccalà ammollato dalle spine, dividetelo in 6 porzioni, asciugatelo, infarinatelo e friggetelo in padella con qualche cucchiaio di olio. Fate evaporare della metà il liquido, unite 1 mela a fettine, 2 cucchiai di pinoli, 6 prugne secche e 2 cucchiai di uvette, quindi il baccalà, la scorza di 1 limone grattugiata e una macinata di pepe.
  • Baccalà in umido

    Baccalà in umido

    Il baccalà in umido è un secondo piatto molto sfizioso a base di pesce. Il baccalà è fritto e insaporito, poi immerso in sughetto leggermente piccante a base di pomodoro, cipolla e uvetta. Come preparare il baccalà in umido Pulite con cura 800 gr di baccalà già ammollato, eliminate eventuali spine con una pinzetta e togliete la pelle, aiutandovi con un coltello affilato. Tagliate il baccalà in bocconcini di circa 3 cm di lato e cominciate a scaldare abbondante olio di semi di arachidi in una padella dai bordi alti e con il fondo spesso. Passate i pezzi di baccalà nella farina ed eliminatene l’eccesso scuotendoli all’interno di un colino. Soffriggete la cipolla fino a ...
  • Baccalà agrodolce alla ligure

    Baccalà agrodolce alla ligure

    Il baccalà agrodolce alla ligure è un secondo piatto molto sfizioso, con una salsa agrodolce con cui condire questo pesce dei mari del nord.Per preparare il baccalà agrodolce alla ligure, prendete il baccalà già dissalato e spellato: cominciate dividendo il filetto in pezzi 1, una volta tagliato potrete anche togliere tutte le lische presenti con una pinza da cucina 2. Mano a mano che cuocete i pezzi di baccalà scolateli su carta assorbente 6. Non appena lo sciroppo sarà in ebollizione unite i pezzi di baccalà fritto 13 e cuocete per altri 5 minuti rigirandoli di tanto in tanto per farli insaporire per bene 14. Quando pronti, impiattate i vostri pezzi di baccalà agrodolce alla ...
  • Baccalà alla napoletana

    Baccalà alla napoletana

    di olio extra vergine di oliva, 150 g di olive di Gaeta, 30 g di capperi, un pizzico di origano, prezzemolo tritato, sale, pepe.Risciacquate il baccalà, tagliandolo a pezzi, infarinatelo e friggetelo in olio bollente. Fate cuocere per una ventina di minuti la salsetta, poi allineate nella teglia i pezzi di baccalà fritto, ricopriteli con la salsa e fate stufare in forno a calore medio per una decina di minuti. Al momento di servire, spruzzate il baccalà con il rimanente prezzemolo.
  • Scopri anche